CORSI anno 2019/2020

Sono previste lezioni di prova aperte a tutti per conoscere i maestri ed il programma didattico della nuova stagione.
I Corsi sono divisi in 3 trimestri, da Settembre a giugno, e ogni ciclo trimestrale prevede 10 incontri da 1h 15’

Le classi sono costituite esclusivamente da coppie (max 15 coppie).
Gli orari e i corsi potranno subire variazioni a seconda del numero di iscritti.

Per informazioni, contattateci.
Tessera valida ACSI-Faitango obbligatoria

 Martedì
dal 24 Settembre

 Beatriz Mendoza

19.30 – 20.30 Primi passi 1
20.30 – 21.30 Primi passi 2

21.30 – 22.45 Intermedi-Avanzati 

Mercoledì
dal 25 Settembre
 Beatriz Mendoza

20.15 – 21.30 Per chi balla da 2 – 3 anni
21.30 – 22.45 Per chi balla da 1 – 2 anni

Giovedì
dal 26 Settembre

Osvaldo Roldan

 20.15 – 21.30 Intermedi
21.30 – 22.45 Avanzati

CORSO PRINCIPIANTI

Un percorso graduale per avvicinarsi al mondo del Tango
Visto ballare, il tango può sembrare molto complicato oltre che estremamente affascinante. Postura, equilibrio, armonia, controllo sono qualità che si possono coltivare e acquisire da subito.
Con Il corso Principiante gli allievi saranno accompagnati  alla consapevolezza del movimento, alla comunicazione nella coppia, alla musicalità, al rispetto delle regole per ballare in pista , del codice per gestire lo spazio tenendo conto della propria coppia e delle altre che ballano. Imparare a comunicare, senza usare le parole, ma ascoltando se stessi e il partner

CORSO INTERMEDIO

Il corso di livello intermedio, è studiato per i ballerini che ballano da due/tre anni.
Dopo aver imparato a riconoscere il peso del corpo e preso confidenza con asse, postura, abbraccio e i diversi tipi di cammino e di passi, in questo corso si acquisirà le dinamiche del tango
Si continuerà nel insegnamento dei passi base aumentando la consapevolezza.
Sarà una scoperta delle possibilità ritmiche e dinamiche.
si consoliderai le competenze già acquisite e ne aggiungerai di nuove.

CORSO AVANZATO

Nulla di nuovo, tutto di vecchio, e si!!  più gli anni di ballo aumentano, e più si ritorna con i passi fatti il primo anno di studio, impariamo a gustaci la camminata, ogni cambio di peso la consapevolezza nell’articolazione del movimento
E personalizzazione del proprio ballo, Ballare nella musica col proprio partner.
Comunicare improvvisando, nel rispetto del partner

Le gambe s’allacciano, gli sguardi si fondono, i corpi si amalgamano in un firulete e si lasciano incantare. Dando l’impressione che il tango sia un grande abbraccio magico dal quale è difficile liberarsi. Perché in esso c’è qualcosa di provocante, qualcosa di sensuale e, allo stesso tempo, di tremendamente emotivo.
(Jorge Louis Borges)